vitamina D: benefici per la pelle alimentazione
Condividi:

Tutte le vitamine sono preziose per il nostro corpo, ma la vitamina D assicura ottimi benefici per la pelle, specie in questo periodo. È inoltre importante anche per le ossa e per l’umore. Eppure si stima che circa la metà della popolazione mondiale sia carente in vitamina D.

Cos’è la vitamina D

La vitamina D è l’unica vitamina prodotta direttamente dal nostro corpo nel momento in cui ci esponiamo alla luce del sole. Tuttavia la nostra produzione non basta al fabbisogno giornaliero. Per questo motivo è importante introdurla attraverso il cibo.
Regola il calcio e il fosfato e una sua deficienza obbliga gli altri ormoni a compensare, aumentando l’attività delle ghiandole sebacee e di conseguenza l’acne.
Inoltre, una carenza di vitamina D rallenta il rinnovamento delle cellule e quindi va ad impattare sulla salute della pelle.

Vitamina D: benefici per la pelle

La vitamina D può aiutare a regolare la risposta del corpo all’insulina, che diminuisce l’acne ormonale; diminuisce le infiammazioni; aumenta la produzione di antiossidanti e rinforza il sistema immunitario. Tutti questi fattori contribuiscono ad avere una pelle sana. Gli antiossidanti sono fondamentali perché proteggono la pelle contro i danni causati dai radicali liberi e aiutano i pori ostruiti. Col giusto apporto di vitamina D, la pelle è così più liscia, morbida e lucente.
Inoltre, questa vitamina migliora anche l’umore e diminuisce i rischi di depressione. Abbassando lo stress e quindi il cortisolo che a sua volta porta acne, va da sé che l’aspetto della pelle migliora.

I segni di una carenza di vitamina D

Avere poca vitamina D può portare nei bambini il rachitismo e negli adulti l’osteoporosi. Inoltre aumentano anche i rischi di ipertensione e diabete di tipo 2.
Esistono dei campanelli di allarme che possano farci capire che siamo in piena carenza di vitamina D? Qualche segnale c’è. Eccoli:

  • Mal d’ossa: soprattutto in inverno, potresti sentire dolori ai muscoli e alle ossa, e avere le articolazioni più rigide al mattino.
  • Malumore: ti senti svogliato, quasi al limite della depressione. La vitamina D aumenta i livelli di serotonina nell’organismo e di conseguenza porta un umore di gran lunga migliore.
  • Colorito spento
  • Testa che suda molto
  • Problemi intestinali: le patologie che vanno a influire sull’apparato gastrointestinale (come ad esempio il morbo di Crohn, la celiachia) vanno a modificare l’assunzione del grasso dell’organismo e di conseguenza anche la quantità di vitamina D nel corpo.
vitamina D benefici per la pelle esposizione al sole
Esporsi al sole 15 minuti al giorno per tre volte a settimana fa molto bene alla salute.

Come avere il giusto apporto di vitamina D?

Prima di tutto, anche se è difficile in questo periodo, il primo modo per avere più vitamina D in circolo è esporsi alla luce del sole. Bastano anche soli 15 minuti al giorno tre volte a settimana per stimolare l’organismo a produrla, se avete una pelle chiara. Se la vostra pelle invece è scura, i minuti di esposizione diventano almeno 25. Per un ottimo risultato, almeno il 40% del corpo deve assorbire la luce del sole.
Il secondo modo passa ovviamente attraverso l’alimentazione: salmone, tonno, fegato di merluzzo, uova e funghi sono ricchi in vitamina D.
Sole e alimentazione spesso purtroppo non bastano: per questo vengono in soccorso anche gli integratori. Tuttavia è meglio non prenderli senza aver prima sentito un medico di fiducia: non tutti gli integratori sono infatti uguali. La vitamina D3, per esempio, è quella che si avvicina maggiormente a quella prodotta dal nostro corpo. Inoltre, è importante che non vi siano addittivi aggressivi, che potrebbero creare danni all’organismo.

Ricordati che se vuoi dei consigli personalizzati, puoi richiedere un consulto a uno dei nostri nutrizionisti direttamente su Docured.com.
L’iscrizione è gratuita!

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *