violenza_psicologica_giornata_internazionale_per_eliminazione_della_violenza_contro_le_donne
Condividi:

In questa Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne vogliamo analizzare la violenza psicologica, aspetto meno toccato rispetto a quella fisica.
A differenza dall’abuso fisico o sessuale, gli abusi emotivi possono essere più insidiosi e difficili da riconoscere: in alcuni casi, infatti, né l’aggressore né la vittima ne sono coscienti e non è detto che sia per forza diretta da un uomo verso una donna. La violenza psicologica può infatti esistere in qualsiasi relazione, anche di amicizia.

Cos’è la violenza psicologica?

La violenza psicologica è fatta di minacce, attacchi verbali, critiche costanti, intimidazioni, molestie, manipolazioni. Questo tipo di abuso viene usato per controllare e dominare una persona e spesso accade perché l’aggressore ha traumi infantili e insicurezze non guariti. Si tratta di una persona incapace di rapporti interpersonali sani, che si sente continuamente ferita e spaventata. Spesso è qualcuno che ha disturbi della personalità.

Di fronte a violenze psicologiche, le vittime sviluppano meccanismi di adattamento tali da non considerare abusi questi maltrattamenti: scattano negazione e minimizzazioni per far fronte allo stress. Gli effetti a lungo termine però sono devastanti per le vittime, che rischiano depressione, ansia e sindrome da stress post-traumatico.

violenza_psicologica_giornata_eliminazione_violenza_donne

5 comportamenti di un aggressore

  • L’aggressore vi prende in giro e vi umilia davanti ad altri, per farvi credere che non valete nulla. Ignora i vostri bisogni, ma anche le vostre opinioni o li minimizza sempre. Sottolinea costantemente i vostri errori e difetti.
  • Vi tratta come un bambino fino a correggervi e punirvi per il vostro comportamento, o far sì che dobbiate chiedere il suo permesso per uscire. Allo stesso modo controlla le vostre finanze e come spendete i vostri soldi.
  • Vi accusa di cose non vere, si inventa scuse per giustificare il proprio comportamento o butta la colpa addosso ad altri. Difficilmente chiede perdono, ma anzi minimizza o nega i suoi comportamenti violenti.
  • Chi abusa di voi psicologicamente è emotivamente distante o comunque poco disponibile. Non mostra empatia né compassione nei vostri confronti e non si cura dei vostri sentimenti.
  • Per ottenere ciò che vuole e manipolarvi, usa il sesso oppure minaccia l’abbandono o vi tiene il muso. I suoi sguardi verso di voi sono spesso pieni di disapprovazione e il suo linguaggio corporeo minaccioso.

Se vuoi approfondire l’argomento o chiedere un parere esperto, contatta uno dei nostri Psicologi esperti su Docured.com.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *