Cambio dell'ora: consigli per l'ora solare
Condividi:

Nella notte tra sabato 28 e domenica 29 ottobre avremo il classico cambio dell’ora e torneremo all’ora solare. Alle 3:00 del mattino quindi porteremo indietro di 60 minuti l’orologio e saranno così di nuovo le 2:00.
Per la maggior parte di noi, è una piccola festa: “si dorme di più” è la frase che sentiamo dire più spesso! Quello che in molti non sanno è che per alcune persone (soprattutto anziani e bambini) potrebbe essere un momento difficile per il bioritmo. Potrebbero esserci infatti disturbi al sonno, ma anche conseguenze sull’appetito, la concentrazione, il rendimento lavorativo e l’umore. Tuttavia, i problemi che derivano dal passaggio all’ora solare sono nettamente minori rispetto a quelli dovuti all’ora legale.

Vi diamo quindi alcuni piccoli e semplici consigli per affrontare al meglio lo spostamento delle lancette dell’orologio.

Passate all’ora solare dalla sera prima

Se siete ansiosi o stressati, vi consigliamo di spostare le lancette prima di andare a dormire altrimenti potreste passare la notte con l’angoscia di dimenticarvi del cambio dell’ora su tutti i dispositivi analogici. Gli altri, per fortuna, si regolano da soli.

Cenate leggeri e presto

Si sa che la cena, di tutti i pasti, dev’essere quello più leggero. Questa regola vale ancora di più per questo weekend: la digestione in questo modo non si frapporrà tra voi e il vostro riposo!

Andate a letto più tardi

Il sabato, per dormire le vostre solite ore e svegliarvi al solito orario, vi consigliamo di posticipare il sonno notturno. Fate prendere aria un po’ alla stanza prima di mettervi a letto e preparatevi alla notte con attività tranquille: vietato vedere la televisione a letto! Meglio leggere un buon libro.

Non svegliatevi tardi la domenica

Allo stesso modo, cercate di non dormire troppo la domenica mattina altrimenti la sera avrete problemi a prendere sonno.

Fate il pieno di sole

L’esposizione alla luce naturale è un vero e proprio anti-depressivo quando le giornate sono corte! Cercate quindi di non svegliarvi troppo tardi per poter approfittare del sole il più possibile già dal mattino.

Cosa fare coi bambini?

Molti pediatri consigliano di preparare i piccoli in modo progressivo già uno o due giorni prima, spostando i loro orari di un quarto d’ora. In questo modo non dovrebbero sentire troppo la differenza col cambio dell’ora. Questo è un consiglio che vale anche per gli adulti!

E se nonostante questi consigli non vi sentite bene, cosa dovete fare? Non preoccupatevi: alcune persone lamentano malessere, affaticamento: sono assolutamente passeggeri. Cercate solo di non stancarvi troppo e di riposare quando potete (una siesta pomeridiana di 20 minuti farà al caso vostro). In questo modo questi sintomi spariranno in capo a pochi giorni o al massimo dopo una settimana.

 

Il cambio dell’ora ti ha scombussolato molto?
Puoi parlarne con un nostro medico esperto su Docured.com!

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *