Condividi:

Fare attività fisica aiuta il benessere sia del nostro corpo che della mente e questo vale sia per gli adulti che per i più piccoli. Quale sarà il miglior sport per bambini? Scopriamo insieme a che età sarebbe meglio cominciare a seguire una disciplina sportiva e quali ne sono i benefici.

A quale età i bambini possono fare sport?

Limitare il movimento di un bambino equivale a limitare il suo sviluppo fisico e psicologico. Bisogna però fare molta attenzione e non cominciare a fargli fare un’attività sportiva impegnativa troppo presto.
Lo sviluppo psicomotorio si raggiunge intorno ai 6 anni, per cui è meglio aspettare i 7 anni per fargli fare uno sport vero e proprio. Prima di allora è meglio privilegiare attività fisiche sane, ma a basso impatto come ad esempio dei corsi propedeutici a partire dai 4 anni, che gli permetteranno di migliorare l’equilibrio, la coordinazione, il controllo dei propri movimenti, della propria forza e velocità.
L’agonismo non va affrontato se non tra gli 8 e i 13 anni, quando il tono muscolare si sta sviluppando, ma attenzione a non sforzarlo troppo! Mentre fino agli 8 anni sarebbe meglio incentivare il bambino a seguire uno sport individuale simmetrico come la ginnastica, il nuoto o la danza, dagli 8 ai 13 anni incentivatelo a praticare un’attività che aumenti la sua coordinazione, come il tennis, le arti marziali o il calcio. Corsa e ciclismo sono adatti solo a partire dei 10 anni.

A ogni carattere il proprio sport

Sebbene i genitori siano sempre portati a voler scegliere al posto dei figli, sarebbe meglio seguire le loro inclinazioni. La motivazione infatti sarà quella che farà sì che andranno felici e saranno costanti nel praticare l’attività fisica.
Inoltre non siate fiscali: i bambini amano provare cose nuove, quindi è più che giusto che decidano di anno in anno di cambiare lo sport. In questo modo affineranno il proprio giusto, ma impareranno e svilupperanno capacità fisiche diverse.
Date loro quindi un ventaglio di scelte, basate sulla loro età, e fate scegliere a loro!
È molto importante comunque che piaceri e doveri siano ben bilanciati per cui non riempite le agende dei vostri figli con troppe attività extra scolastiche: un giorno a settimana dedicato allo sport è più che abbastanza nei primi anni. Bisogna lasciare loro lo spazio per giocare e divertirsi da soli e con i coetanei.

Due regole importanti quando si scelgono gli sport per bambini

  • L’attività sportiva dev’essere per i bambini e ragazzi uno spazio ludico dove imparare a conoscere il proprio corpo e i suoi limiti, affinare le proprie capacità e sviluppare anche uno spirito di squadra;
  • Appena sopraggiunge il dolore, qualsiasi attività fisica dev’essere sospesa e va consultato il proprio pediatra, che eventualmente vi indirizzerà a uno specialista.

I benefici degli sport per bambini e ragazzi

Nuoto

Questo sport aiuta a sviluppare la flessibilità, la resistenza fisica e il respiro, ma anche lo spirito agonistico. Uno dei vantaggi è che è un’attività “dolce”, senza rischi di rotture o storte. Il nuoto rilassa, preparando a un buon appetito e sonno notturno.
Da grandi, dopo aver seguito un corso di nuoto, come attività alternative, le ragazze potrebbero scegliere nuoto sincronizzato e i ragazzi hockey subacqueo o pallamano. Tra tutti gli sport per bambini, questo è considerato il più completo.

Danza

È un’ottima attività per aumentare la concentrazione, la disciplina e la volontà dato che – prima di riuscire a fare alcuni passi – ci vogliono ore ed ore di esercizio. La danza, inoltre, sviluppa il senso del ritmo e, come il nuoto, sviluppa armonicamente i muscoli e dona flessibilità, sia che si tratti di danza classica o moderna.

Arti marziali

Insegnano a condurre una vita sana anche “dentro”: l’amicizia, il coraggio, la modestia, l’armonia del corpo e dello spirito, il rispetto dell’avversario sono solo alcuni dei valori morale che si apprendono attraverso queste discipline.
Flessibilità e muscoli si sviluppano in modo armonico e, da adolescenti, sono ottimi sport per avvicinarsi alla difesa personale.

Calcio

Ogni età ha il proprio campo e peso del pallone, per cui non c’è da preoccuparsi per un eccessivo sforzo nei bambini.
Questo sport fa sviluppare lo spirito di squadra, la tattica di gioco, l’abilità e la resistenza fisica. Insegna inoltre a rispettare le regole e le decisioni dell’arbitro.

Basket

Insegna ai bambini a lavorare insieme e fa acquisire loro maggiore fiducia: nel basket è necessario rubare la palla all’avversario, oltre a passarsela, e questo permette ai ragazzi e alle ragazze di diventare più assertivi e decisi nella vita quotidiana.

Ginnastica

Questo sport sviluppa l’equilibrio, la muscolatura e la flessibilità. La ginnastica ritmica può essere un’ottima attività alternativa alla danza classica, in quanto si tratta di un mix di danza e ginnastica con attrezzi e accessori.

Ginnastica il miglior sport per bambini

Atletica

Quest’attività fisica aiuta lo sviluppo del respiro in quanto lo aumenta insieme alla resistenza, sviluppando contemporaneamente i muscoli. Volontà e umiltà sono alla base di questo sport. Sicuramente col passare del tempo vostro figlio scoprirà di essere portato per una disciplina specifica a cui potrà dedicarsi con maggior impegno e partecipando alle gare.

Equitazione

Un cavallo è alto e salirvi sopra richiede non poco coraggio. Prima di saltare ostacoli, poi, bisogna farsi rispettare: l’equitazione insegna appunto a farsi rispettare e ad acquisire fiducia in se stessi. Inoltre responsabilizza il bambino e gli insegna il rispetto verso l’animale che deve nutrire e spazzolare regolarmente. Per i più piccoli, ovviamente, verranno utilizzati dei pony.

Tennis

Questo sport sviluppa la fiducia in sé, la capacità di anticipare le mosse altrui e un forte auto-controllo, sia fisico che psicologico. Accresce la concentrazione e il respiro. Attenzione tuttavia perché il tennis mette a dura prova muscoli e articolazioni. Una buona alternativa potrebbe essere il badminton.

Arrampicata

All’interno o in esterna, anche questa attività sviluppa la fiducia in se stessi ed è quindi raccomandato ai bambini e ragazzi timidi, che possono vedere i loro progressi con facilità. L’arrampicata sviluppa inoltre l’equilibrio e lo spirito di analisi, migliorando la flessibilità e la precisione.
Non preoccupatevi delle cadute: i bambini e ragazzi sono ben equipaggiati e al sicuro, oltre a essere sempre aiutati e guidati dagli istruttori.

Scherma

Questo sport sviluppa la precisione, lo spirito analitico e la concentrazione, oltre alla gestione delle proprie energie. Viene inoltre insegnato il rispetto dell’avversario.

 

Vuoi approfondire l’argomento o hai un dubbio al riguardo? Puoi contattare un nostro medico esperto su Docured.com!

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *